01/01/2013 - Aspi Incremento Contributivo

news_ok

Incremento contributivo Aspi (1,4%) in caso di assunzione di lavoratori a tempo determinato, anche in regime di somministrazione.

 

Per effetto dell’entrata in vigore, dal 1° gennaio 2013, della Riforma Fornero (art. 2, comma 28, L. n. 92/2012) e della Legge di Stabilità 2013 (art. 1, comma 250, Lett. g) L. n. 228/2012), sono intervenute variazioni della composizione del costo del lavoro, anche nell’ambito della somministrazione.

In particolare si evidenzia che, nel caso di utilizzo di un lavoratore assunto a tempo determinato, anche in regime di somministrazione di lavoro, a far data dal 1° gennaio 2013 si applica un contributo addizionale INPS pari all’1,4% della retribuzione imponibile ai fini previdenziali, finalizzato a finanziare il nuovo ammortizzatore sociale ASPI.

Tale incremento si attua anche ai rapporti di lavoro a tempo determinato già in essere alla data del 1° gennaio 2013, per i periodi contributivi successivi (Inps, Circolare n. 140/2012).